Morto suicida l'ex sottosegretario Antonio Catricalà: la Procura di Roma avvia un'indagine

1' di lettura 24/02/2021 - Il giurista calabrese, ex Viceministro dello Sviluppo economico, 69 anni, si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola.

L'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio ed ex garante dell'Antitrust, Antonio Catricalà, è stato trovato morto nella sua abitazione del quartiere Parioli a Roma. Sul posto sono intervenute diverse pattuglie della polizia e una squadra della Scientifica. Il corpo è stato trovato sul balcone di casa. La Procura di Roma ha avviato un'indagine.

Catricalà, avvocato, dal 2017 era presidente del cda della società Aeroporti di Roma ed era stato appena nominato presidente dell'Igi, l'Istituto grandi Infrastrutture. Dal 2005 al 2011, era stato presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato. Successivamente aveva rivestito la carica di sottosegretario alla presidenza del Consiglio del governo Monti (2011), e viceministro dello Sviluppo del governo di Enrico Letta (2013). Magistrato del Consiglio di Stato dal 2014, ha poi esercitato la professione di avvocato. Nel settembre del 2014 è stato candidato dal centrodestra a giudice della Corte Costituzionale.

"Ho appreso in questo istante che purtroppo è mancato Antonio Catricalà che ha rivestito ruoli istituzionali molto importanti come avvocato, magistrato del Consiglio di Stato, dirigente e anche politico italiano. Vorrei osservare per lui un minuto di silenzio. A nome mio personale e di tutta l'assemblea va il cordoglio e la vicinanza alla famiglia. Purtroppo non è una bellissima giornata questa", ha detto il presidente del Senato, Elisabetta Casellati.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2021 alle 14:01 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPFI