Polizia Locale, sigilli a una pescheria e sequestro di una tonnellata di prodotti nelle frutterie non in regola. Merce devoluta in beneficenza

1' di lettura 27/02/2021 - Proseguono i controlli da parte della Polizia Locale, non solo per contrastare abusi commerciali ma anche a tutela dei consumatori e di chi opera nel rispetto delle regole.

Nel corso delle verifiche in alcuni esercizi siti in zona Ostiense, gli agenti dell'VIII Gruppo "Tintoretto" hanno posto sotto sequestro più di 3 quintali di frutta e verdura, in seguito a delle irregolarità amministrative riscontrate presso una frutteria.

Verifiche capillari anche nel territorio del XIII Municipio, dove i caschi bianchi del Gruppo “Aurelio” hanno sequestrato ulteriori 6 quintali di prodotti ortofrutticoli per violazione delle norme relative alla vendita sul suolo pubblico da parte del gestore. Qui gli operanti hanno anche proceduto al sequestro di una bilancia perché priva di revisione. A carico dei titolari delle due attività, in totale, sono state elevate sanzioni per oltre mille euro. Tutta la merce è stata devoluta ad istituti impegnati in forme di assistenza e volontariato.

Venerdì pomeriggio agenti del V Gruppo Prenestino hanno posto sotto sequestro una pescheria in zona Tor Pignattara per non aver ottemperato ai provvedimenti dell’autorità disposti a seguito delle violazioni riscontrate precedentemente in materia igienico-sanitaria, oltreché per mancato rispetto delle prescrizioni anti contagio. Denunciato il titolare dell'attività.








Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2021 alle 11:44 sul giornale del 01 marzo 2021 - 138 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, articolo, niccolò staccioli, Vivere Roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQdG