SEI IN > VIVERE ROMA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Telmo Pievani e Mauro Varotto: "Roma sarà una metropoli tropicale"

2' di lettura
218

Il 22 aprile torna in libreria il filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani, insieme al geografo Mauro Varotto, con un nuovo libro intitolato Viaggio nell’Italia dell’Antropocene. La geografia visionaria del nostro futuro.

Pievani e Varotto immaginano in che modo i cambiamenti climatici potrebbero trasformare l’Italia del futuro: il testo è ambientato nell’anno 2786, esattamente 1000 anni dopo il Viaggio in Italia di Goethe. Come sarà, se non riusciremo a invertire la marcia, il Paese in cui abitiamo? La Pianura padana sarà quasi completamente allagata; Milano disterà 20 minuti dal mare, per la precisione dal Lido di Lodi; Padova e tantissime al­tre città venete saranno interamente sommerse; altre ancora si convertiranno in un sistema di palafitte urbane; ma affacciate su un mare caldissimo; Firenze si affaccerà su una laguna, mentre Roma sarà una metropoli tropicale; la Sicilia un deserto roccioso del tutto simile a quello libico e tunisino…

E la costa di Marche, Molise e Abruzzo? Nel futuro provocatorio immaginato dagli autori sarà un’unica sequenza di fiordi, in stile Norvegese. Ma saranno tutt’altro che verdeggianti, anzi, si tratterà di scogliere aride, a picco su un mare tropicale e caldissimo, sormontati da piccoli centri abitati. Il Monte Conero diventerà un’isoletta in mezzo all’Adriatico, per fuggire dal caldo e dall’aridità, grandi flussi migratori spopoleranno i borghi e porteranno le persone a cercare rifugio sui Monti Sibillini, sul Gran Sasso e sulla Maiella, vette trasformate in nuovi centri urbani…

Analisi scientifica, fantascienza e giocosità picaresca prefigurano alcuni degli scenari che ci attendono se la nostra azione rimarrà sorda ai moniti di studiosi, scienziati e organizzazioni internazionali, al loro invito a invertire la rotta, riflettendo sulle ricadute climatiche e ambientali del nostro attuale modello di sviluppo e stile di vita.

Il volume è arricchito da una serie di mappe geografiche dettagliate create da Francesco Ferrarese: in allegato un’anteprima della mappa Etruria, realizzata da Francesco Ferrarese (Museo di Geografia, Università di Padova)





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2021 alle 21:53 sul giornale del 22 aprile 2021 - 218 letture