Velletri: fanno prelievi con carte di credito rubate. Denunciati dalla Polizia di Stato due ragazze ed un giovane

1' di lettura 24/04/2021 - Tutti e tre i ragazzi sono originari della Bulgaria.

È successo nel corso dell’ordinario pattugliamento da parte degli agenti del commissariato Velletri, diretto da Luca De Bellis, quando gli uomini della Polizia hanno intercettato un’autovettura che si stava dirigendo nel centro abitato di Velletri, con a bordo 3 persone, e l’hanno seguita.

Quando le due donne scese dalla vettura nei pressi di un ufficio postale si sono accorte che i poliziotti stavano controllando l’uomo all’interno della macchina, hanno cambiato immediatamente direzione e si sono sbarazzate delle carte di credito con le quali avevano fatto dei prelievi poco prima. Perquisite, le due giovani sono state trovate in possesso di 1980 euro. Nel pomeriggio di giovedì 22 aprile, si è presentato presso gli uffici del commissariato, per la denuncia, un uomo che nella mattinata era stato derubato del portafoglio e di alcune carte di credito, tra cui la carta bancoposta, dalla quale risultava un ammanco di 600 euro.

Le due donne di 27 e 31 anni, insieme all’uomo di 29, tutti e tre di origine bulgara, sono stati denunciati in concorso fra loro per ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito.

In relazione ai fatti e alle circostanze esposte, la Divisione Anticrimine della Questura di Roma ha poi emesso, nei confronti dei tre giovani, il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Velletri, per 3 anni alla 31enne e per 1 anno agli altri due ragazzi.






Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2021 alle 11:20 sul giornale del 26 aprile 2021 - 127 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, lazio, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZj0





logoEV