Autismo infantile e Progetto Riabilitativo "Tartaruga DERBBI": a Roma, l'IdO lancia un messaggio di speranza

2' di lettura 25/04/2021 - Comunicare con un alunno affetto da un disturbo dello spettro autistico è sempre possibile, non bisogna temere di non capirlo, e la classe in questo lavoro riveste un ruolo centrale. L'Istituto di Ortofonologia (IdO), a Roma, ha lanciato un messaggio rassicurante a tutti gli operatori del settore, dagli insegnanti ai medici: dal 2000, infatti, segue i bambini con autismo grazie al "Servizio Scuola" nato nell'ambito del modello riabilitativo DERBBI (Developmental, Emotional Regulation and Body-Based Intervention) - Progetto Tartaruga.

Il messaggio dell'IdO - informa l'Istituto - è stato lanciato alla VI ed ultima lezione del corso di formazione gratuito online proprio su "Autismo e Progetto Riabilitativo Tartaruga DERBBI": promosso dall' Istituto insieme alla Fondazione "Mite" col patrocinio della Società italiana di pediatria (Sip). Il corso ha già totalizzato nelle cinque lezioni precedenti oltre 19.000 visualizzazioni.

La proposta formativa è stata rivolta a psicologi, pediatri, neuropsichiatri infantili, logopedisti, psicomotricisti, educatori professionali, insegnanti di sostegno e curriculari, pedagogisti, operatori del settore e genitori: con lo scopo di diffondere un'informazione approfondita e fornire strumenti per predisporre interventi rivolti ai minori rientranti nei disturbi dello spettro autistico. Il tutto, alla luce dei risultati raggiunti attraverso l'approccio evolutivo DERBBI.

Nell'autismo si parte dall'osservazione in classe, che è quindicinale, e al bisogno", ha spiegato Simona D’Errico, responsabile IdO del progetto. "Inoltre, il servizio scuola per l’autismo partecipa alla realizzazione dei Glh-operativi (Gruppi di lavoro per l'handicap), incontrando tutti gli operatori esterni (neuropsichiatra infantile della Asl, referente per il sostegno, insegnanti e genitori) per lavorare insieme su obiettivi e strategie comuni”. Durante la pandemia, “non potendo sempre entrare in classe per fare un’osservazione diretta in tutte le scuole, abbiamo inviato le schede di osservazione agli insegnanti, per guardare le stesse aree attraverso l’osservazione fatta dal docente con la compilazione della scheda e i colloqui telefonici”.

E' possibile rivedere le lezioni del corso IdO: https://www.ortofonologia.it/autismo-progetto-riabilitativo-tartaruga-derbbi-2/ .






Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2021 alle 19:34 sul giornale del 27 aprile 2021 - 217 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, lazio, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZpz