Alla Galleria d'arte La Pigna, sino al 4 maggio, la Mostra collettiva "In difesa dell'ambiente" e la personale dell'intarsiatore Marco Billeri

1' di lettura 29/04/2021 - Presso la Galleria d'arte La Pigna, nell' omonima piazza tra l'Argentina e il Pantheon, ha aperto, con bel successo di pubblico, la Mostra collettiva internazionale "In difesa dell'ambiente": col patrocinio, tra l'altro, dell'Ambasciata del Messico, Ad essa - aperta sempre sino al 4 maggio - si affianca l'altra, personale, dell'intarsiatore romano Marco Billeri.

Organizzate sempre dalla dinamica Direttrice, Anna Maria Borsatti, e curate dall'artista e critica d'arte Simona De Pinho, le due mostre hanno una diversa filosofia. La prima, "In difesa dell'ambiente", è una collettiva di vari artisti (tra cui anche la brasiliana De Pinho e l'italiano Ferdinando Fara) che richiamano il pubblico appunto a una piu' forte coscienza ecologica. L'altra, è una personale dell'intarsiatore romano Marco Billeri: artista originalissimo, autore di opere in marmo finemente intarsiate, di taglio moderno ma realizzate con tecniche analoghe a quelle già usate, secoli fa, dagli artisti prima romani, poi medioevali e rinascimentali.






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2021 alle 01:15 sul giornale del 30 aprile 2021 - 158 letture

In questo articolo si parla di cultura, roma, lazio, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZWA