Calcio: a Cascia, in Umbria, buon test della Nazionale “Old Italia”

2' di lettura 17/05/2021 - A Cascia, storica città di Santa Rita, la “Santa degli impossibili”, la Nazionale “Old Glory Italia”, composta da giocatori professionisti tutti almeno over 45, che organizzano regolarmente incontri all’insegna di beneficenza e solidarietà, ha giocato sabato 15 e Domenica 16 maggio.

“Si è trattato – spiega il Presidente, Andrea Mancinetti – di un buon test, un gioco di allenamento, in sostanza, in vista dell’importante torneo che si terrà, sempre a Cascia, sabato 29 e Domenica 30 maggio, con supervisione di Giuseppe Carotenuto, dell’ ACSI di Salerno. Esattamente, questa del 29-30 sarà la seconda fase del Torneo per il titolo di Campioni d’Italia over 50: giocheremo insieme a squadre come Atalanta, Nia Roma e La Fenice, sempre di Roma, Salerno e Udinese, e, se arriveremo terzi, parteciperemo alle finali, che saranno a metà settembre a Sportilia (il centro sportivo polivalente di Santa Sofia, non lontano dai santuari di Camaldoli e La Verna, in provincia di Forlì-Cesena, N- d. R.)”.

“Sabato 15 e Domenica 16, comunque", prosegue Mancinetti, la “Old Italia” ha vinto le 3 partite eliminatorie (3 -1 col Perugia, 5 - 0 col Siena e 3 -1 col Monte dei Paschi di Siena): venendo poi eliminata dal Foggia (1 - 0).. Ma sono molto contento delle prestazioni di tutta la mia squadra: che, oltretutto, era priva di 2 elementi risultati determinanti, invece, nell’altra partita di sabato 8 maggio ad Aprilia. Ho fatto giocare tutti: anche Gianni Crocchianti, 72 anni compiuti, già Presidente del Rieti, che si è comportato molto bene, senza alcun errore. Altra “scoperta” è stata quella di Carlo Tiradossi (Presidente dello Sporting Club di Aprilia, N.d.R.): che si è offerto personalmente di stare in porta, con 2 ottime parate”.

“Queste sono le mie belle soddisfazioni”, conclude Mancinetti; a giugno, poi, saremo il 13 a Palombara Sabina, per il memorial di mio fratello Paolo. Palombara mi è cara perché proprio là iniziai a giocare a 8-9 anni (mio fratello, poi, è sepolto là): Renato Campagna, già amico di Paolo, sta facendo le cose in grande per organizzare adeguatamente la manifestazione. Seguirà altra trasferta a Sanremo, dal 25 al 27 giugno: e a metà luglio, infine, avremo il momento importante dell’incontro con la squadra di calcio del Vaticano, con successiva udienza privata da Papa Francesco. Ringrazio fortemente tutti gli organizzatori di questo primo appuntamento di Cascia: nonché Maurizio Iorio, nostro dirigente, e l’amico Luigi Celli, nostro sponsor per le magliette da calciatore che, il prossimo autunno, porteremo a Cuba, ai bambini di una locale squadra di calcio in vista di un importante torneo di solidarietà latino-americano, cui parteciperemo”.

Questa la formazione base della Nazionale "Old Italia” a Cascia: Villani, Tiradossi, Orsini, Fabiani, Mari, Iorio, Figurelli, Mastrodonato, Pezzotti, Ometto, Iannotta, Casadei, Marzi, Tozzi, Recchi, Crocchianti, Dionisi, Di Giovanni, Morri, e, naturalmente, Mancinetti (Presidente e allenatore).






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2021 alle 10:39 sul giornale del 18 maggio 2021 - 410 letture

In questo articolo si parla di sport, roma, lazio, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3i4





logoEV