Enel acquista 19 impianti idroelettrici da Erg per 1 miliardo

1' di lettura 03/08/2021 - A passare di mano è stato un "sistema integrato di produzione di energia idroelettrica, che si estende fra Umbria, Lazio e Marche", composto da 19 impianti idroelettrici,7 impianti minihydro, 7 dighe, 4 bacini (corrispondenti a Salto, Turano, Corbara e Piediluco) e una stazione di pompaggio, per una potenza efficiente di 527 Mw e una produzione media annua di circa 1,5 TWh.

Erg ha ceduto a Enel Produzione il 100% di Erg Hydro per 1 miliardo di euro. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che l'operazione è stata effettuata attraverso la controllata Erg Power Generation. Il perfezionamento dell'operazione, subordinato all'approvazione dell'Antitrust e al via libera della Presidenza del Consiglio dei Ministri in base alla 'golden power' è previsto all'inizio del 2022.

"L'accordo con Enel, ha commentato l'amministratore delegato di Erg Paolo Merli, rappresenta un primo importante passo nell'ulteriore trasformazione di Erg verso un modello puro 'Wind & Solar', che contiamo di completare con la cessione degli 'asset thermo' nel corso dei prossimi mesi".

L'operazione, secondo il Manager, oltre a garantire una "corretta valorizzazione degli asset ceduti" consente "l'integrazione delle nostre persone all'interno di un primario gruppo energetico a livello globale con una presenza radicata in Italia".






Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2021 alle 10:23 sul giornale del 03 agosto 2021 - 97 letture

In questo articolo si parla di attualità, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cddb





logoEV