Villa Ada, in 500 a ballare in un locale: disposta chiusura per cinque giorni

1' di lettura 13/09/2021 - Denunciato inoltre il gestore, per superamento della capienza consentita. Ulteriori accertamenti di natura amministrativa sono tuttora in corso.

Dopo la chiusura di due locali pubblici al Foro Italico e nel quartiere Trieste, eseguita venerdì sera, nella serata di sabato 11 settembre, gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno sorpreso oltre 500 persone a ballare accalcate, in violazione alle normative anti-Covid, in un'area adibita a eventi pubblici nei pressi di Villa Ada. Oltre alle sanzioni previste, è scattato il provvedimento di chiusura per 5 giorni.

I controlli effettuati nel fine settimana sono stati oltre duemila, con particolare attenzione ai luoghi della movida. Più di 60 le attività sanzionate per irregolarità amministrative, di cui 30 diffidate per inosservanza delle misure anti contagio e per vendita di alcolici oltre l'orario consentito. Illeciti che, in quanto reiterati, hanno portato alla chiusura di 5 minimarket. Multe non sono mancate agli avventori per consumo irregolare di bevande alcoliche in strada.






Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2021 alle 09:56 sul giornale del 14 settembre 2021 - 207 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ciRG