Inaugurato a Roma il “Viale dei Giusti della Farnesina”

4' di lettura 14/09/2021 - ROMA (ITALPRESS) – E’ stato inaugurato questa mattina, a Roma, davanti al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale il “Viale dei Giusti della Farnesina” accogliendo la proposta della onlus Gariwo (Gardens of the Righteous Worldwide), la Fondazione che da oltre venti anni si occupa di cercare e promuovere le figure dei giusti che salvano vite umane o si dedicano alla difesa della dignità umana come prevenzione di genocidi e crimini contro l’umanità.

La targa è stata scoperta dalla sindaca Virginia Raggi, dal Ministro degli Affari Esteri e il Presidente della Fondazione Gariwo, Gabriele Nissim.

Oltre alla toponomastica, l’obiettivo è istituire anche un Giardino dei Giusti della Farnesina, attraverso la predisposizione di placche commemorative ai piedi degli alberi che popolano il viale, così da promuovere le storie di quei diplomatici e funzionari che si sono distinti in nome dei valori di responsabilità, tolleranza e solidarietà anche al costo di mettere a repentaglio la propria vita.

“Ho accettato con entusiasmo la proposta del Presidente Nissim di istituire il ‘Viale dei Giusti della Farnesinà, una proposta molto importante. Noi in Italia abbiamo tanti giovani del corpo diplomatico che lavorano anche all’estero in maniera silenziosa e si battono quotidianamente per aiutare le persone in difficoltà soprattutto durante crisi umanitarie e lo fanno con passione mettendo anche a rischio la loro vita. A volte tutto questo avviene nel silenzio dei media”, sostiene la sindaca Virginia Raggi. “Abbiamo perso la memoria o tendiamo a dimenticare, è arrivato il momento di scegliere chi ricordare rispetto a chi fa della propria vita una missione al servizio degli altri. Abbiamo bisogno di scegliere i modelli a cui ispirarci”, continua.

Il lavoro sul Viale dei Giusti non terminerà con il semplice cambio di nome del viale antistante il palazzo della Farnesina perchè lungo il viale verrà inaugurato il “giardino dei giusti”.

Il Ministero dovrà selezionare con un’apposita commissione le persone a cui saranno dedicati gli alberi in cui verranno posti in ognuno una placca.

Il presidente di Gariwo, portavoce dell’iniziativam Gabriele Nissim la cui storia familiare racconta le sofferenza della deportazione ebrea della seconda guerra mondiale aggiunge: “Ringrazio l’Italia perchè ha fatto approvare in Europa la giornata dei Giusti dell’Umanità nel 2012 e nel 2017 il parlamento italiano ha approvato la giornata dei Giusti dell’Umanità ogni 6 marzo. Stiamo creando un progetto che servirà per le prossime generazioni. Vengo da Salonicco, lì c’era una comunità ebraica di 50 mila persone, 49 mila sono scomparse, durante quei giorni ci fu un console italiano di nome Zamboni che distribuì dei lasciapassare per salvare gli ebrei e andò sui binari nel momento stesso in cui i treni partivano per Auschwitz”.

“Un filosofo ceco ricordava: nella vita ci sono delle cose per cui vale la pena di soffrire che sono quelle che ci fanno amare la vita – sottolinea -. Senza rischiare di persona non si può salvare la vita degli esseri umani. Una persona giusta è una persona che soffre e spesso si trova in contraddizione con il mondo e fa il sacrificio più alto. Queste sono le persone che ricorderemo in questo giardino”.

Un evento quello di oggi in cui sono stati menzionati per il loro lavoro e coraggio, l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista Mustapha Milambo uccisi in Congo lo scorso febbraio. Il Ministro Di Maio ha concluso: “I nostri diplomatici sono impegnati in prima linea trovandosi spesso in situazioni difficilissime, ricordiamo anche nelle settimane recenti il lavoro di chi ha sostenuto l’evacuazione di 5 mila connazionali e civili afghani dall’Afghanistan. Il Viale dei Giusti sarà un richiamo ideale per tutti gli uomini che lavorano ogni giorno in questo Ministero in Italia e nelle nostre sedi in tutto il mondo. In ogni situazione anche la più terribile ogni essere umano può fare la differenza”.

Queste iniziative sono promosse nel solco dello spirito della legge 212 del 20 dicembre 2017 varata all’unanimità dal Parlamento Italiano per istituire la “Giornata dei Giusti” il 6 marzo di ogni anno. Un impegno preso in conformità alla istituzione della “Giornata europea in memoria dei Giusti”, promossa da Gariwo e approvata dal Parlamento europeo il 10 maggio 2012.

(ITALPRESS).






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 14-09-2021 alle 15:05 sul giornale del 15 settembre 2021 - 127 letture

In questo articolo si parla di attualità, lazio, italpress

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ci94