Sanità: dato allarmante su rischio morte per patologie cardiovascolari dopo pandemia (+44)

1' di lettura 24/06/2022 - Politici e medici al Senato per approfondire quali siano gli strumenti dai quali ripartire

POLITICA (Roma). Le malattie cardiovascolari costituiscono in Italia uno dei più̀ importanti problemi di salute pubblica rappresentando la principale causa di morte, ogni anno in Europa, per 4 milioni di persone under 65. In Senato politici, medici e Istituzioni si sono incontrati per creare una occasione di spunti e riflessioni sul tema e su "come i fondi del Pnrr possano sviluppare ricerche e azioni importanti" commenta Fabio Boscacci, promotore dell'iniziativa. "La pandemia ha aggravato quello che era un problema cronico della sanità sul percorso diagnostico terapeutico assistenziale" afferma la senatrice Maria Rizzotti e dalla politica arriva una proposta di legge che prevedere un inserimento di screening cardiovascolari a partire dai 50 anni. Luigi Bertinato, dell'ISS commenta che "Sicuramente si potrà fare più ricerca con il progetto Cuore ma è bene che il Pnrr continui a finanziare le ricerche. Senza queste non è possibile mettere in campo campagne di prevenzione appropriate". (Vanessa Ciccarelli/alanews)







Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 24-06-2022 alle 17:09 sul giornale del 25 giugno 2022 - 116 letture

In questo articolo si parla di attualità, Alanews

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dcQw





logoEV