Elezioni, Calenda: "Draghi rimarrà per amor di patria, una parte di sinistra è contro di lui"

1' di lettura 21/09/2022 - "Una coalizione senza i 5S è possibile: oggi Conte attacca troppo Draghi"

POLITICA (Roma). "Si capisce con grande chiarezza che una parte della sinistra è più alleata di Conte che di Draghi. Non c'è alternativa al voto per il terzo polo: il voto al Pd oggi è inutile, non vogliono governare coi loro alleati e coi 5s. Ci sono coalizioni che sono inesistenti o contraddittorie: Salvini ne dice una al minuto. Si chieda a Draghi per amor di patria a rimanere: comprensibile non lo voglia fare ma se la patria chiede sono sicuro si farà. Draghi governerà anche senza i 5s? Conte sta facendo tutta la campagna elettorale contro Draghi, è del tutto evidente che queste forze si stanno avvicinando sempre di più al populismo. Avremmo due coalizioni estremiste e non possiamo permettercelo. Putin? Sta cercando di forzare la mano per nascondere le debolezze sul campo. L'ha detto perfettamente Draghi: un grande paese rimane con i paesi alleati e la democrazia combatte contro l'autocrazia." Ha dichiarato Carlo Calenda all'ingresso della conferenza stampa con la Stampa estera. (Nicolo' Morocutti/alanews)







Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 21-09-2022 alle 15:32 sul giornale del 22 settembre 2022 - 42 letture

In questo articolo si parla di attualità, Alanews

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dq0W





logoEV
logoEV
logoEV