SEI IN > VIVERE ROMA > CULTURA
comunicato stampa

“Il Perdono nutre il mondo”, il racconto musicato approda a Roma

2' di lettura
196

Approda, ad apertura della tournèe primaverile, a Roma, nella splendida Sala Verdi dell’Hotel Quirinale, il prossimo giovedì 2 marzo, ore 19.00, “Il Perdono nutre il mondo”, racconto musicato ispirato ai lavori editoriali “Dante, Silone e la Perdonanza” e “I Papi e Celestino V” (One Group Edizioni) di Angelo De Nicola, per l’occasione anche in veste di voce narrante, ideato dalla pianista e direttrice artistica aquilana Sara Cecala, con la partecipazione eccezionale del cantastorie Germano D’Aurelio, in arte ‘Nduccio.

Lo spettacolo è stato inserito all’interno del calendario della 728.ma Perdonanza della città dell’Aquila, in occasione dell’evento straordinario dell’apertura della Porta Santa della basilica di Santa Maria di Collemaggio da parte di Papa Francesco, che ha eletto L’Aquila “Capitale del Perdono e della Pace”, il 28 agosto scorso.

Dal 2019 la Perdonanza Celestiniana è Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Ebbene questa festa laica, come afferma De Nicola nei suoi libri, ha due "padri", e tra i più nobili. Dante Alighieri e Ignazio Silone. L’Alighieri, per il quale si sono chiusi nel 2021 i festeggiamenti per il settecentenario della sua morte, per aver creato il mito di Celestino con quel benedetto-maledetto verso del III Canto dell’Inferno sul “Gran Rifiuto”, e Silone, per aver rilanciato il culto laico di Celestino V elevandolo a eroe, con la sua “Avventura di un povero cristiano”. Roma rappresenta una tappa irrinunciabile perché l’ascesa al Soglio Pontificio e l’incoronazione di Papa Celestino V, avvenuta quel 29 agosto 1294, nella basilica di Santa Maria di Collemaggio dell’Aquila sono vicende che abbracciano tutta la comunità cattolica, come confermato dalle sante parole del Pontefice. Con Germano D’Aurelio, fine cultore siloniano che sarà protagonista con un inedito cameo e una suggestiva dedica musicale, supportato dagli splendidi musicisti Antonio Scolletta al violino, Lorenzo Scolletta alla fisarmonica, Giancarlo Giannageli al violoncello, sulle note cantate da Libera Candida D’Aurelio accompagneremo gli spettatori attraverso la sapiente narrazione che Angelo De Nicola proporrà, con l’ausilio di immagini davvero rare e preziose”- così presenta lo spettacolo l’ideatrice Sara Cecala che si esibirà al pianoforte.

L’ingresso alla serata musicale è gratuito, fino a esaurimento posti.

Per info e prenotazioni: ass.operaprima@gmail.com.


  


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite: 

Whatsapp | Telegram | Facebook | Mastodon

Iscriviti ai nostri canali per ricevere le notizie in tempo reale.  

 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2023 alle 10:49 sul giornale del 28 febbraio 2023 - 196 letture






qrcode