SEI IN > VIVERE ROMA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Roma si fa strada, Gualtieri “La capitale volta pagina”

2' di lettura
50

ROMA (ITALPRESS) – “Per davvero: Roma volta pagina”. Il sindaco della Capitale, Roberto Gualtieri, presenta con entusiasmo il progetto di manutenzione di 800km di strade durante la conferenza ‘Roma si fa strada: il grande piano di riqualificazione delle strade, per una città sicura e vivibilè, in Campidoglio, alla quale erano presenti anche l’assessore ai Lavori pubblici e alle Infrastrutture Ornella Segnalini, il direttore del dipartimento Csimu Ernesto Dello Vicario e il responsabile della struttura territoriale Lazio di Anas Marco Moladori.

Gualtieri parla del “più grande piano di manutenzione degli ultimi decenni”, soffermandosi sui dettagli del progetto, che in totale avrà un costo di 500 milioni di euro: “l’intervento ha un obiettivo ambizioso, che è quello di rifare 800 km della viabilità primaria della città”. Ma si lavorerà anche “sui marciapiedi, sulla viabilità secondaria (per un totale di 7.000 km di lavoro, ndr) e sui ponti”. I risultati si vedranno “tutti entro il 2026”, assicura Gualtieri, che sottolinea anche il fatto che negli scorsi anni siano stati rifatti soltanto 23km di strada. Da un punto di vista più ‘tecnicò, il sindaco spiega che saranno “interventi andando in profondità, non aggiungendo ‘altezzà alla strada, ma rifacendo il manto completamente”. Ci sarà anche un ripristino della segnaletica che permetterà a Roma di “recuperare un gap di tempo importante”.

L’importanza del progetto viene sottolineata anche dall’assessore Segnalini: “Da oltre 20 anni non si affrontava la viabilità a Roma in maniera così seria. Sarà una riqualificazione che avverrà grazie a tanti interventi, per dare una sicurezza migliore e un miglior biglietto da visita per la capitale”. L’assessore spiega anche che si tratta di “un piano strategico e non straordinario”, perchè questi interventi non rappresentano “una tantum e non sono fatti di corsa. Ma sono lavori fatti bene, e dureranno nel tempo. In questo modo andremo aiutare diverse categorie di persone”.

Infine, grazie agli interventi di Dello Vicario e Moladori emergono alcuni dettagli importanti. Il direttore del dipartimento Csimu ammette che “c’è necessità di una manutenzione continuativa, che avvenga in modo strutturale” e si sofferma sull’importanza dei fondi giubilari, che saranno suddivisi di anno in anno fino al 2025. Questi incideranno sul lungotevere, sulla viabilità municipale, sui marciapiedi e sulla pavimentazione storiche (con anche un ‘piano sanpietrinì di 55.000 mq). Per quanto riguarda l’Anas, invece, si parla di lavori da “237,3 milioni per 525,5 km di strada”. – foto: xm8/Italpress (ITALPRESS).


  


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite: 

Whatsapp | Telegram | Facebook | X | Mastodon 

Iscriviti ai nostri canali per ricevere le notizie in tempo reale.  

 



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 25-05-2023 alle 15:16 sul giornale del 26 maggio 2023 - 50 letture






qrcode