SEI IN > VIVERE ROMA > CRONACA
articolo

Controlli anti-degrado della Polizia Locale a Esquilino e Stazione Termini

1' di lettura
74

Individuato responsabile del conferimento illegale di rifiuti pericolosi.

Proseguono i controlli del Nucleo Ambiente e Decoro della Polizia Locale di Roma Capitale nelle zone dell'Esquilino e della Stazione Termini. In una recente operazione, gli agenti sono riusciti a individuare e sanzionare un individuo responsabile del disseminare rifiuti pericolosi in prossimità dei cassonetti Ama in via Principe Amedeo. Il materiale, prevalentemente costituito da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, è stato conferito in violazione delle normative vigenti.

Il NAD ha condotto indagini mirate e ha beneficiato della collaborazione dei cittadini, che hanno segnalato l'accaduto tramite video. Il responsabile, un uomo di 30 anni, è stato identificato e sanzionato per la violazione delle norme sul corretto smaltimento di tali rifiuti.

Sempre nella zona circostante la Stazione Termini e piazza Vittorio, la Polizia Locale, in collaborazione con l'Ufficio Sicurezza Pubblica Emergenziale e il Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, ha effettuato controlli che hanno portato a numerosi sequestri di cibo venduto illegalmente per strada. I cittadini stranieri coinvolti trasportavano alimenti in modo irregolare e non igienico, utilizzando contenitori non conformi alle norme sanitarie. Due di loro sono stati sottoposti anche all'ordine di allontanamento (DASPO) per aver ostacolato l'accesso alle aree di fermata e capolinea dei mezzi pubblici.

Le operazioni, coordinate con il supporto di mezzi e personale AMA, hanno incluso la distruzione del materiale sequestrato e la rimozione di rifiuti e giacigli vari presso l'ingresso del Museo Nazionale Romano e Terme di Diocleziano.


  


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite: 

Whatsapp | Telegram | Facebook | X | Mastodon 

Iscriviti ai nostri canali per ricevere le notizie in tempo reale.  

 



Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2024 alle 15:22 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 74 letture






qrcode