SEI IN > VIVERE ROMA > CRONACA
articolo

Venduti capi di abbigliamento confiscati per oltre 45mila euro

1' di lettura
54

Si è conclusa ieri la procedura di vendita dei capi di abbigliamento confiscati, gestita dall’Ufficio delle Dogane di Roma.

L’asta, svolta in modalità telematica attraverso l’Istituto di Vendite Giudiziarie di Roma e Tivoli, ha visto i funzionari impegnati in otto incanti distribuiti su quattro mesi.

I capi di abbigliamento, confiscati e custoditi presso la sezione di Roma Est, sono stati venduti in un unico lotto comprendente pantaloncini, maglie, camice e shorts sia da donna che da uomo.

L'incasso complessivo per l'erario è stato di oltre 45mila euro, inclusi i diritti doganali. La vendita dei beni confiscati rappresenta un importante contributo alla gestione delle risorse pubbliche e al contrasto dei reati legati al commercio illegale di prodotti contraffatti.

La procedura di vendita all’asta ha garantito trasparenza e equità nel processo di alienazione dei beni confiscati, assicurando al contempo il rispetto delle normative vigenti.


  


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite: 

Whatsapp | Telegram | Facebook | X | Mastodon 

Iscriviti ai nostri canali per ricevere le notizie in tempo reale.  

 



Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2024 alle 12:42 sul giornale del 13 aprile 2024 - 54 letture






qrcode