SEI IN > VIVERE ROMA > CRONACA
articolo

Arrestato imprenditore per reati finanziari

1' di lettura
68

Sequestro di beni per 6 milioni di euro.

Su delega della Procura della Repubblica di Roma, i Finanzieri del Comando Provinciale Roma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un imprenditore indagato per auto-riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, false comunicazioni sociali e frode fiscale.

Oltre alla misura personale, è stato disposto il sequestro preventivo di beni riconducibili all’indagato fino alla concorrenza del profitto del reato di auto-riciclaggio, stimato intorno ai 6 milioni di euro.

Le indagini condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Roma hanno evidenziato una serie di operazioni effettuate dall’imprenditore nel settore della logistica e dei servizi alberghieri, mirate a trasferire e reinvestire i proventi illeciti di alcune società da lui controllate, coinvolte in una frode IVA per la quale l’imputato è già stato rinviato a giudizio.

I proventi sono stati canalizzati attraverso operazioni di finanziamento soci e pagamenti per la gestione della liquidità aziendale, per poi essere impiegati nell’acquisizione di immobili di pregio a Roma, nella rilevazione di attività di ristorazione a Santa Marinella, nella costituzione di società operanti nel settore della compravendita di natanti, nell’estinzione di mutui fondiari e garanzie fideiussorie, nonché nella sottoscrizione di preliminari di compravendite di altre aziende o immobili.


  


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite: 

Whatsapp | Telegram | Facebook | X | Mastodon 

Iscriviti ai nostri canali per ricevere le notizie in tempo reale.  

 



Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2024 alle 11:30 sul giornale del 14 maggio 2024 - 68 letture






qrcode